FUCINA ARTE SELLA

Distribuzione di pasti per persone senza fissa dimora o con problemi economici

Fucina Arte Sella intende dare voce ad un dialogo sempre più generativo e articolato tra la musica classica e altre voci del mondo della cultura, intesa nella sua accezione più ampia.Questo progetto non è un mero confronto tra gli artisti, ma anche con i partecipanti agli eventi, in una forma dialogica capace di stimolare i presenti e di renderli co-protagonisti degli eventi. 

Fucina Verde ha celebrato l’arrivo dell’estate e  il 2 giugno 2018 a Malga Costa, Marco Albonetti trio (Marco Albonetti - sax soprano e baritono, Aya Shimura - violoncello e Virgilio Monti - contrabbasso) e Pablo Ziegler (piano) si sono uniti per un tour europeo.

Il 29 ottobre dello stesso anno, anche Arte Sella fu colpita dalla violenza del maltempo: il Percorso ArteNatura fu completamente distrutto, così come il giardino di Villa Strobele con i suoi alberi secolari. Moltissime opere andarono perdute. Grazie all’interesse di molti privati e di molte aziende è stato aperto un conto corrente dedicato alla raccolta fondi, e il pubblico, in alcune occasioni, ha già potuto partecipare in forma attiva, dando il proprio contributo. La Fucina Bianca di Arte Sella si è rivestita così di un significato nuovo: l’appuntamento annuale e intimo con la fine dell’anno solare si fa celebrazione del riposo che segue la furia del vento, riflessione sulla potenza che la Natura. Il curatore delle Fucine Arte Sella, Mario Brunello, ha dunque ideato un concerto in cui la tradizione canora trentina potesse dialogare con la musica del nostro tempo, invitando Gabriele Mirabassi, clarinettista, ma anche compositore duttile e versatile, ad elaborare e armonizzare alcuni dei più celebri canti di montagna della tradizione trentina, interpretati dal Coro Valsella, insieme alla voce di Cristina Renzetti e la chitarra di Roberto Taufic e il violoncello di Mario Brunello.

PROMOTOREAssociazione Arte Sella

PARTNERCentro Servizi Culturali Santa Chiara

Giacomo Bianchi