Ricucire i sogni: 15 milioni di euro per il bando

30 Ottobre 2019

 

Il bando “RICUCIRE I SOGNI – Iniziativa a favore di minori vittime di maltrattamento” è promosso dall’Impresa sociale Con i bambini con l’obiettivo di sostenere progetti “esemplari” per la protezione e la cura dei minori vittime di maltrattamento e per prevenire e contrastare ogni forma di violenza verso bambini e adolescenti.

Le proposte presentate devono essere dedicate a minori tra i 0 e i 17 anni a rischio o vittime di maltrattamento e possono fare riferimento a due ambiti di intervento:
- Potenziare i servizi di protezione e cura dei minori già esistenti;
- Realizzare ex novo servizi di protezione e cura

I progetti dovranno prevedere azioni di supporto alla genitorialità, integrazione dei piani terapeutici e pedagogici, formazione dei professionisti e rafforzamento della comunità educante.

In funzione della qualità dei progetti presentati, il budget complessivo messo a disposizione dei progetti è di 15 milioni di euro.

Al fine di garantire la massima partecipazione, ogni ente potrà presentare un solo progetto in qualità di soggetto responsabile, o prendere parte a un solo progetto in qualità di partner. Fanno eccezione unicamente le amministrazioni locali e territoriali (Comuni, regioni, ASL...), le università e i centri di ricerca che possono partecipare, in qualità di partner, a più progetti.

Per eventuali ulteriori informazioni si rimanda alla pagina dedicata sul sito dell’Impresa sociale Con i bambini.

 

 

Risultati Bando Prima Infanzia e Bando Adolescenza

Tra gli 80 progetti approvati a livello nazionale nel Bando Prima Infanzia c'è anche il progetto di Fondazione Famiglia Materna di Rovereto dal titolo 'Bambini e Welfare Comunitario'. Nel Bando Adolescenza è stato selezionato e avviato il progetto Fuori centro, promosso da Fondazione trentina per il volontariato sociale con un’ampia rete di partner.

Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

CON I BAMBINI Impresa sociale, è Soggetto Attuatore del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, promosso da ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio) con il Governo italiano.

L’istituzione del Fondo costituisce un’importante sperimentazione per rendere operante una strategia complessiva nazionale, alimentata e ispirata dalle migliori esperienze territoriali, di lotta alla povertà educativa dei minori, con effetti di lungo periodo.