Stampa questa pagina

Fondazione Caritro ha pubblicato i bandi per progetti culturali 2017

23 Dicembre 2016

 Il Consiglio di Gestione di Fondazione Caritro ha deliberato i primi stanziamenti in ambito culturale dell’anno 2017 mettendo a disposizione risorse per 660.000 Euro: due bandi, quello annuale e quello semestrale, consolidati ed attesi, ai quali si potrà concorrere con le consuete modalità. Fondazione ha anche promosso un ulteriore bando sperimentale, pubblicato per la prima volta nel 2017 per una produzione culturale originale.
Con queste iniziative Fondazione Caritro intende favorire la vivacità dell'offerta culturale del sistema locale sostenendo progetti che promuovono la conoscenza ad un pubblico ampio e stimolano la produzione, la promozione e la valorizzazione di attività culturali.
Le organizzazioni culturali più piccole potranno fare domanda nel primo bando quadrimestrale del 2017 (budget complessivo 110.000 euro). Potranno accedere, a patto che si presentino “in rete”: associazioni, fondazioni, cooperative sociali, comitati, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale oltre alle pro loco. I progetti culturali dovranno essere realizzati sul territorio trentino attraverso iniziative aperte al pubblico.
Alle organizzazioni culturali più strutturate è dedicato il bando annuale 2017 per progetti culturali di rilievo, destinato ad iniziative con un’ampia diffusione sul territorio presentati da realtà culturali con sede in provincia di Trento (budget complessivo 500.000 euro). I progetti sono riferiti ai seguenti ambiti: divulgazione, esposizioni, musica, arti performative, teatro.
E’ stato anche pubblicato un nuovo bando, destinato a realtà culturali professionali che intendano sviluppare una produzione culturale originale sul tema della prossima edizione del Festival dell’Economia: la “salute disuguale”, ovvero delle differenti condizioni e fattori che determinano la salute e la longevità delle popolazioni.
Con quest’ultima iniziativa la Fondazione intende incentivare l’uso dei linguaggi espressivi come strumento di riflessione anche dal punto di vista dei diritti umani, su cui la Fondazione stessa da tempo propone occasioni di confronto.
Questo bando intende sostenere la creatività delle realtà culturali trentine e la loro capacità di coinvolgere giovani artisti. La produzione culturale originale dovrà prevedere non meno di 3 repliche (compresa l'anteprima), tra giugno e dicembre 2017, di cui almeno due sul territorio provinciale. A questo scopo la Fondazione mette a disposizione fino a 50.000 euro per la copertura delle spese di produzione, realizzazione e veicolazione delle repliche.

Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione.