Stampa questa pagina

Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile

02 Dicembre 2016

Centoventi milioni di euro per bambini e ragazzi in difficoltà: nasce il “Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile”. L'intervento, frutto di un protocollo d'intesa tra il Governo e le Fondazioni di origine bancaria italiane, rappresentate da Acri, si rivolge, nello specifico ad interventi finalizzati a rimuovere ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Lo stanziamento complessivo è di 360 milioni di euro ripartito su 3 anni e sarà erogato attraverso appositi bandi. La ricaduta di questa nuova iniziativa di solidarietà è vicina. Sono stati, infatti, recentemente pubblicati i primi due bandi legati al fondo, rispettivamente dedicati alla prima infanzia (0-6 anni) e all'adolescenza (11-17 anni). Le due iniziative si rivolgono alle organizzazioni del terzo settore e alle scuole e prevedono uno stanziamento nazionale rispettivamente di 69 milioni di euro per la prima infanzia e 46 milioni per l'adolescenza. La quota destinata al Triveneto è di 5.077.486 milioni di euro, di cui 3.046.492 per la prima infanzia e 2.030.994 per l'adolescenza. Il Bando per la prima infanzia ha l’obiettivo di potenziare l’offerta di servizi di cura ed educazione dedicati ai minori tra 0 e 6 anni, con particolare riferimento ai bambini appartenenti a famiglie in difficoltà, promuovendone la qualità, l’accessibilità, la fruibilità, l’innovazione. Il Bando dedicato all’adolescenza si prefigge di promuovere e stimolare il contrasto dei fenomeni di dispersione e abbandono scolastici, nonché situazioni di svantaggio e di rischio devianza, particolarmente rilevanti tra gli adolescenti che vivono in contesti ad alta densità criminale. La governance del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile” è affidata a un Comitato di Indirizzo Strategico, composto da quattro rappresentanti del Governo, quattro delle Fondazioni, quattro del Terzo Settore, due esperti in materie statistiche nominati dall’Isfol e uno dall’EIFE - Istituto Einaudi per l’economia e la finanza. La gestione dei bandi è invece affidata all'impresa sociale “Con i bambini”, realtà partecipata dalla Fondazione CON IL SUD (conibambini.org). Al fine di fornire un'informazione di base su contenuti e procedure di accesso al fondo, la Fondazione Caritro ha organizzato un incontro informativo lunedì 5 dicembre 2016 alle ore 17 nella Sala Conferenze della Fondazione Caritro a Rovereto (Pizza Rosmini) Interverranno: Michele Iori presidente del Consiglio di Gestione della Fondazione Caritro Caterina Ronconi Attività Istituzionali Con i Bambini

Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione.