Stampa questa pagina

Il dottor Enzo Galligioni nuovo presidente della Fondazione Pezcoller

07 Novembre 2016

 

Cambio alla guida della Fondazione Pezcoller di Trento, punto di riferimento per il sostegno della ricerca in ambito medico. Il dottor Enzo Galligioni, già consigliere della Fondazione, è stato eletto Presidente dal Comitato di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto. Classe 1949, di origine padovana ma da lungo tempo residente in Trentino, Galligioni ha dedicato la propria vita professionale alla medicina e in particolare al campo dell'oncologia. Per vent'anni, dal 1996 fino al momento della pensione avvenuto qualche mese fa, ha guidato l'Unità Operativa di Oncologia medica dell'Ospedale Santa Chiara di Trento.
La Fondazione, intitolata al nome del professor Alessio Pezcoller, è promotrice del prestigioso Premio Pezcoller rivolto a scienziati o altre figure che si distinguono per meriti nella lotta contro le malattie, ma promuove anche incontri di approfondimento sui temi medico-scientifici, assegna borse di studio per l'aggiornamento medico e sostiene l'attività di ricerca. La nomina delle sue cariche avviene, come previsto dallo statuto in qualità di ente patrocinatore, da parte della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.
Galligioni succede al professore Davide Bassi, ex rettore dell'ateneo trentino che ha guidato la Fondazione per 5 anni dopo Gios Bernardi, oggi presidente onorario. “Bassi è stato un presidente attivo e molto apprezzato – ha sottolineato il Presidente del Comitato di Indirizzo di Fondazione Caritro Gabriele Anzellotti. – Ha saputo promuovere l'operato della Fondazione Pezcoller nel panorama internazionale, valorizzando lo spessore delle sue iniziative, la qualità della ricerca che sostiene e il grande impegno di tutti i suoi membri”. Un processo che ha portato con sé anche l'affermazione dell'eccellenza del territorio trentino all'estero, quale punto di riferimento virtuoso di supporto alla ricerca in ambito medico e scientifico.
Davide Bassi continuerà il suo lavoro all'interno della Fondazione come membro del Consiglio di Amministrazione guidato dal presidente Galligioni, insieme agli altri consiglieri: Pietro Monti, Antonello Briosi, Paolo Stefenelli, Manuela Zanoni, Mario Cristofolini (designato dalla Provincia autonoma di Trento), Maurizio Amichetti (designato dal Comune di Trento), Anna Grazia Giannuzzi (designata dal Commissariato del Governo), Francesco Valduga (autodesignato dal Comune di Rovereto), Giovanni de Pretis (designato dall'Ordine dei Medici).
Il collegio dei revisori nominato è composto da: Wilma Sassudelli (Presidente), Franca Della Pietra (revisore), Emiliano Dorighelli (revisore), Mauro Angeli (revisore supplente) e Giovanna Pojer (revisore supplente).

Questo sito utilizza i cookies per consentirti la migliore navigazione.