ALFA-PINENE

21 Giugno 2019

Innovazione del processo di produzione di pavimento in legno per la massimizzazione della salubrità e del benessere abitativo

 

Alfapinene alta

 

Può un pavimento in legno generare benessere nelle persone? A questo interrogativo ha cercato di dare risposta il progetto Alfa-pinene - finanziato da Fondazione Caritro, D.K.Z. SRL, e CNR-IVALSA (ora CNR-IBE), l’ente di ricerca italiano per la ricerca sul legno e prodotti a base di legno – con lo scopo di dimostrare con rigorosa metodologia scientifica, l’assenza di composti nocivi nei pavimenti in legno Fiemme 3000. Siamo partiti da una fase iniziale conoscitiva del processo industriale di lavorazione dei pavimenti in legno, il campionamento dei pavimenti e dei prodotti di finitura (olii, tinte). Poi abbiamo proseguito con numerose analisi effettuate sulle materie prime, sui prodotti finiti e negli ambienti di lavoro. Abbiamo persino misurato l’aria in foreste incontaminate delle Dolomiti, in modo da poterla comparare con quella respirata in una casa dove è presente un pavimento Fiemme 3000. Come risultato abbiamo ottenuto una mappatura approfondita delle sostanze ad effetto positivo e verificato l’assenza di quelle ad effetto negativo sulla salute, a tutto vantaggio dei clienti dei pavimenti in legno Fiemme 3000. Il processo produttivo è stato infine ottimizzato in modo da garantire la massimizzazione delle sostanze ad effetto positivo e l’assenza di quelle ad effetto negativo.
Per vedere una preview clicca qui




PROMOTORE CNR-IVALSA (CNR-IBE)
RICERCATORE Marco Fellin
PARTNER DKZ srl
Martino Negri
+1.000 Specie legnose analizzate
+10.000 VOC analizzati
18 mesi di durata del progetto

Bando Ricerca e Sviluppo