Una vetrina per produzioni culturali originali

20 Aprile 2018

 

Fondazione Caritro, Provincia autonoma di Trento, Associazione per il Coordinamento Teatrale Trentino e Unione interregionale triveneta Agis uniti in un’iniziativa di valorizzazione dei progetti culturali

PIS 4244

Presentato questa mattina, presso la sede di Trento di Fondazione Caritro, il bando “Vetrina delle idee per produzioni culturali originali”, frutto di una partnership pubblico-privata e proposto in via sperimentale.
Servizio attività culturali della Provincia autonoma di Trento, Fondazione Caritro, Associazione per il Coordinamento Teatrale Trentino e Unione interregionale triveneta Agis sono i soggetti che, in una logica di rete, hanno dato vita all’iniziativa.
Obiettivo del bando, per il quale è stato stanziato un importo di 93 mila euro, è stimolare e rafforzare talento e idee delle realtà culturali professionali no profit presenti in Trentino, un territorio molto vivace grazie anche alla presenza di numerose associazioni che lo animano con passione, dedizione e soprattutto con proposte fra di loro molto diverse. In un contesto così dinamico si inserisce questo progetto, che punta a sostenere l’ideazione, la produzione e la distribuzione di contenuti originali in grado di catalizzare l’attenzione di un pubblico ampio e differenziato anche al di fuori dei confini provinciali.
Ad illustrare l’iniziativa il Direttore di Fondazione Caritro, Filippo Manfredi, il Presidente di Agis, Franco Oss Noser, e il direttore del Coordinamento Teatrale Trentino, Fabrizio Spadaro.
Il bando si rivolge a tutte quelle realtà attive nel campo della produzione teatrale (prosa e teatro per bambini e ragazzi), della danza e del circo contemporaneo desiderose di dare vita ad una produzione culturale inedita. Il termine entro il quale presentare le domande è il 7 maggio. Il progetto dovrà debuttare in Trentino, ma dovrà dimostrare di avere le potenzialità per poter essere circuitato almeno una volta al di fuori del contesto provinciale.
Per le migliori tre proposte, valutate da un’apposita commissione, è previsto un contributo e la possibilità di beneficiare di un’importante vetrina, rappresentata da Pergine Spettacolo Aperto. Il 10 luglio il palco del Teatro Don Bosco ospiterà infatti i progetti vincitori per un’anteprima, alla presenza del pubblico ma anche di operatori culturali trentini e del nord Italia.
Nell’occasione lo spazio della Rimessa delle Carrozze, sempre a Pergine, ospiterà il convegno “La legislazione nazionale e territoriale in materia di spettacolo”, voluto dai partner del progetto per aprire un dibattito sulle sfide e sulle opportunità che attendono la cultura nei prossimi anni.